condividi:

CONCILIAZIONE VITA-LAVORO - MANIFESTAZIONE D'INTERESSE trienno 2020-2023

notizia pubblicata in data : venerdì 28 febbraio 2020

 

MANIFESTAZIONE D'INTERESSE FINALIZZATA ALLA REALIZZAZIONE DI AZIONI PROGETTUALI NELL'AMBITO DELLA CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA E LAVORO

 

ai sensi:

· D.G.R. 11 Novembre 2019 – n. XI/2398 “Politiche di Conciliazione dei Tempi di Vita con i Tempi Lavorativi: Approvazione Linee Guida per la Definizione dei Piani Territoriali 2020-2023;

· DECRETO 17 Gennaio 2020 - n. 486 “Attuazione D.G.R. 2398/2019 – Indicazioni per il Finanziamento e la Gestione degli Interventi Previsti dai Piani Territoriali di Conciliazione Vita-Lavoro 2020-2023 e Impegno e Contestuale Liquidazione Parziale a Favore delle ATS Lombarde.

 

L’ATS Bergamo, quale Ente Capofila della Rete Territoriale composta dagli Enti sottoscrittori dell’Accordo Territoriale sulla Conciliazione, emana l’avviso relativo alla Manifestazione di Interesse per l’assegnazione di contributi finalizzati alla realizzazione di “Proposte progettuali”, con lo scopo di raggiungere obiettivi in merito alla Conciliazione Vita – Lavoro sul territorio provinciale.

 

TEMPI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE:

 

La richiesta di partecipazione alla presente Manifestazione di interesse dovrà essere presentata all’ATS Bergamo, tramite la compilazione dell’allegato B (“Domanda di partecipazione” comprensiva della Scheda Progetto) del Decreto n.486/2020, a cura del soggetto capofila dell’Alleanza locale, esclusivamente via posta certificata all’indirizzo protocollo@pec.ats-bg.it,

 

entro e non oltre le ore 12,00 del 10 Aprile 2020.

 

I progetti selezionati da parte di ATS, verranno inseriti, quali parti integranti, nel nuovo Piano Territoriale Conciliazione dei Tempi Lavorativi con le Esigenze Familiari della provincia di Bergamo per il triennio 2020-2023 e si dovranno attuare a partire dal 1 giugno 2020 sino al 31 maggio 2023.

L’ATS Bergamo provvederà ad inviare a Regione Lombardia il Piano Territoriale di Conciliazione per la sua approvazione, comprensivo delle proposte progettuali selezionate, entro il 20 maggio 2020.

 

Chi può presentare la domanda

 

Possono presentare domanda di finanziamento, per la realizzazione di un’azione progettuale, le “Alleanze Locali di Conciliazione” coordinate da un soggetto capofila, che può essere:

· un soggetto pubblico

· un soggetto del privato no profit.

 

Qualora il capofila sia di natura giuridica privata, nel partenariato dovrà essere necessariamente presente un ente pubblico locale o un ambito territoriale.

 

· Come previsto dalla DGR 2398/2019, le Alleanze, nella presentazione della proposta progettuale, devono prevedere, motivandoli, criteri di precedenza nella fruizione del beneficio per determinate categorie di destinatari finali, anche sulla base dell’analisi dei fabbisogni territoriali effettuata (es. nuclei familiari con più di un componente lavoratore/lavoratrice, con presenza di disabili, con uno o più componenti lavoratori/lavoratrici turnisti/e, imprenditrici donne, ecc…).

Ogni “Alleanza Locale” deve essere costituita da Enti pubblici e privati aderenti alla Rete Territoriale istituita con Delibera ASL n° 346/2014: “Approvazione e sottoscrizione dell’Accordo per la valorizzazione delle politiche territoriali di conciliazione famiglia – lavoro e delle reti di imprese”.

 

Modalità di presentazione della domanda

 

· Le “Alleanze Locali” dovranno presentare la propria proposta progettuale compilando il modello della Scheda progetto, allegato alla presente Manifestazione di Interesse (Allegato B del Decreto n. 486/2020).

 

· A seguito della approvazione dei progetti da parte di ATS, le Alleanze si costituiscono formalmente attraverso appositi accordi di partenariato (cfr. Allegato F) che esplicitano i ruoli, le modalità di partecipazione e gli apporti (in termini tecnici, economici e di contenuto) di tutti i componenti.

 

I partners di un’Alleanza Locale possono partecipare anche ad altre Alleanze Locali.

Il soggetto individuato come capofila può essere tale in una sola Alleanza Locale, mentre può aderire ad altre Alleanze in qualità di partner.

 

L’ente capofila è individuato quale unico interlocutore responsabile nei confronti dell’ATS e di Regione Lombardia ed è altresì responsabile della raccolta dei dati forniti attraverso la richiesta di accesso agli interventi (cfr. Allegato D) dopo aver fornito la relativa informativa sul trattamento dei dati personali (cfr. Allegato G).

 

Entità del finanziamento

 

Regione Lombardia con D.G.R. 2398 del 11/11/2019 ha definito la quota di finanziamento per la provincia di Bergamo.

La somma complessivamente per la realizzazione di “proposte progettuali” idonee a promuovere azioni rivolte all’intero territorio della Rete di Bergamo per il triennio 2020-2023 è di € 310.206,00, con destinazione di una quota del 20% (€ 62.041,00) dell’intero ammontare all’Azione di Sistema.

 

Ciascuna proposta progettuale dovrà prevedere obbligatoriamente un co-finanziamento non inferiore al 50% del costo complessivo.

 

Per ogni singola proposta progettuale potrà essere riconosciuto un finanziamento fino a un massimo di € 20.000,00 anno, per un totale di € 60.000 nelle tre annualità, suscettibili di incremento in base alla somme disponibili derivanti dai residui dei Progetti precedenti.

 

Indicazioni per stesura “Proposte progettuali”

 

Regione Lombardia ha inteso, con l’attuazione della DGR n. 2398/2019, di proseguire con le azioni progettuali realizzate nell’ambito della conciliazione dei tempi di vita e lavoro nel biennio 2017 – 2018 e prorogate nell’anno 2019, dando nuove indicazioni finalizzate ad offrire risposte ai nuovi bisogni emersi.

Le Alleanze Locali, nella stesura delle proposte progettuali, dovranno tenere conto delle indicazioni contenute nell’Avviso della Manifestazione di interesse allegata, secondo quanto previsto dal provvedimento sopra richiamato.

 

Valutazione delle proposte progettuali

 

Le proposte progettuali presentate verranno valutate dal Comitato di Programmazione, Valutazione e Monitoraggio istituito dalla Rete Territoriale sulla Conciliazione della provincia di Bergamo.

Tale Comitato provvede a definire una graduatoria delle proposte ammesse su cui la Rete sarà chiamata ad esprimere proprio parere in merito all’inserimento degli stessi progetti, quali parti integranti, nel Piano Territoriale di Conciliazione, proponendo eventuali integrazioni.

Il Comitato di Valutazione effettuerà la propria valutazione delle proposte progettuali considerando, oltre le priorità di intervento individuate nelle linee guida regionali e quelle definite dalla Rete Territoriale, anche i criteri specificati nell’Avviso della Manifestazione di Interesse allegata.

 

La comunicazione

 

Tutti i prodotti di promozione/comunicazione, come volantini, manifesti, promozione di eventi, locandine, siti web, relativi alle attività connesse ai progetti di Conciliazione Vita-Lavoro, devono riportare il logo “valigetta” di Regione Lombardia (in allegato) al quale si dovrà dare massima visibilità.

Dovrà inoltre essere presente la frase “iniziativa finanziata da Regione Lombardia a supporto degli interventi di conciliazione vita - lavoro”.

Le ATS verificano la corretta applicazione di quanto previsto.

Ogni iniziativa di comunicazione e disseminazione a livello locale deve essere inoltre essere comunicata all’indirizzo conciliazione@regione.lombardia.it

 

Recapiti referenti ATS per la Conciliazione Vita- Lavoro:

 

· Dott. Fabrizio Barcella tel. 035. 385066 / email: fabrizio.barcella@ats-bg.it

· Dott.ssa Manuela Zaltieri tel. 035.385192 / email: manuela.zaltieri@ats-bg.it

· Sig.a Tiziana Platinì – tel.035.385248 /email: tiziana.platini@ats-bg.it

 

Note

 

Per la puntuale declinazione regionale del presente avviso si rimanda alla D.G.R. 11 Novembre 2019 – n. XI/2398 e al DECRETO 17 Gennaio 2020 - n. 486.


Ultimo aggiornamento:  03/03/2020
Questo sito internet è valido HTML 5.0, clicca per accedere al validatore html, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 3, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a Questo sito internet è multibrowser credit common scegli la modalità Visualizza il testo con caratteri normali   Visualizza il testo con caratteri grandi   Visualizza il testo con contrasto elevato   Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Copyright © 2015. All rights reserved Progetti di Impresa Srl
TORNA SU