condividi:

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

notizia pubblicata in data : mercoledì 31 luglio 2019

 

AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

per l’individuazione dei Soggetti, in qualità di Partner dell’ATS di Bergamo, per la co-progettazione delle iniziative di sensibilizzazione, formazione e prevenzione, finalizzate a far emergere e riconoscere, all’interno dei Nidi e Micro Nidi, eventuali segnali di disagio fisico e/o psichico dei minori, come previsto dall’art. 2 della L.R. n. 18/201

 

Finalità

L’ATS di Bergamo, nel dare attuazione a quanto disposto da Regione Lombardia, con DGR n.1638 del 20.05.2019 avente ad oggetto “Legge regionale 6 dicembre 2018, n. 18 ”Iniziative a favore dei minori che frequentano nidi e micro nidi “: approvazione delle modalità di attuazione e riparto risorse alla ATS - anno 2019” e con successivo Decreto regionale attuativo n. 8788 del 18.06.2019, intende organizzare nel territorio di propria competenza iniziative che permettano di individuare precocemente eventuali segnali di disagio e di maltrattamento fisico o psichico, diffondere e promuovere una cultura della sicurezza e dell’ascolto, mediante azioni informative e formative rivolte sia agli operatori che alle famiglie.

Quanto sopra nella consapevolezza che, nell’insieme dei Servizi rivolti alla famiglia, il Nido ed il Micro Nido, rappresentano un ambito importante per la crescita e lo sviluppo dei bambini oltre che una opportunità di conciliazione delle esigenze familiari con l’attività lavorativa.

Esplicitazione delle iniziative da realizzare e individuazione dei Soggetti attuatori delle iniziative medesime in co-progettazione con ATS

Per la realizzazione, appropriata e competente, delle iniziative in oggetto, la Regione prevede forme di collaborazione fra ATS, Enti Locali, ASST, Enti del Terzo Settore e Autorità competenti (rappresentate dalle Forze dell’Ordine e dalle Autorità Giudiziarie).

A tale scopo, l’ATS di Bergamo, in qualità di Ente capofila indicato da Regione Lombardia, intende individuare Soggetti Partner con i quali co-progettare le iniziative previste dalla già citata DGR n. 1638/2018 ed esplicitate nel Decreto regionale n. 8788/2019, di seguito elencate:

1.      Formazione degli operatori dei Nidi e Micro Nidi pubblici e privati;

2.      Informazione alle famiglie;

3.      Campagne informative sul territorio di riferimento;

4.      Proposte di misure anche a carattere sperimentale per contrastare il disagio e maltrattamento fisico e psichico ai minori.

 

Dovranno in particolare essere privilegiate le iniziative che permettano momenti di ascolto e di confronto, sia con gli operatori che con le famiglie, al fine di conoscere e riconoscere eventuali segnali di disagio all’interno delle strutture e nel contesto familiare, in vista della definizione di azioni di prevenzione e contrasto, anche di tipo sperimentale.


 

 

Presentazione della manifestazione di Interesse

Regione Lombardia ha stabilito che i progetti, contenenti le predette iniziative, sono attuati dall’ATS di riferimento territoriale che assume il ruolo di capofila e devono venire realizzati esclusivamente in partenariato con altri soggetti istituzionali e non tra i seguenti sottoindicati:

a)  Ente Locali;

b)  ASST;

c) Enti del terzo settore;

d)  Autorità competenti (rappresentati delle forze dell’Ordine, rappresentati delle autorità giudiziarie).

Le Linee guida regionali specificano che “la scelta di ulteriori soggetti del partenariato, non appartenenti alle tipologie, sopraindicate, deve essere debitamente motivata e deve rappresentare un valore aggiunto per la realizzazione del/i progetto/i.”

I Soggetti interessati a realizzare, in partenariato con ATS, le iniziative sopradescritte, dovranno presentare Manifestazione di Interesse compilando il Modulo “Manifestazione di Interesse“ - allegato 2 al presente Avviso.

La scheda di Manifestazione di Interesse dovrà essere trasmessa, tramite posta PEC, tassativamente (pena esclusione) entro le ore 12.00, del giorno 16 settembre 2019, esclusivamente all’indirizzo di posta PEC di ATS: protocollo@pec.ats-bg.it

 

 

Accordo di Partenariato

Con i Soggetti Partner per la co-progettazione, selezionati tramite la presenta Manifestazione di Interesse, verrà stipulato un Accordo di Partenariato nel quale saranno indicati i diversi ruoli dei Partner, le attività che i medesimi svolgeranno ed il budget assegnato per l’attuazione dei progetti validati e condivisi.

 

 

Requisiti per la selezione dei Soggetti Partner per la co-progettazione

Verranno ammessi, quali Partner per la co-progettazione con ATS, esclusivamente i Soggetti/Enti in possesso dei seguenti requisiti:

    Possedere una comprovata esperienza documentata e una consolidata competenza documentata

sugli argomenti oggetto della presente Manifestazione di Interesse.

    Avere svolto, preferenzialmente a livello provinciale, attività di formazione, anche avvalendosi di soggetti terzi (dimostratamente competenti), nei confronti degli operatori dei Nidi e Micro Nidi, indicando le annualità in cui tale attività è stata svolta.

    Articolare il Progetto presentato per la co-progettazione secondo le seguenti voci:

         obiettivi del Progetto;

         articolazione delle iniziative con esplicitazione dettagliata di almeno tre delle azioni elencate nel paragrafo “Presentazione del Progetto di co-progettazione”;

         indicazione dei soggetti destinatari delle iniziative previste dal progetto presentato;

         indicazione della eventuale presenza di Partner, preliminarmente individuati, con i quali è stata condivisa la progettazione delle iniziative e/o la loro realizzazione ed attestazione della loro esperienza/competenza sugli argomenti oggetto del presente Avviso;

         indicazione della eventuale messa a disposizione di risorse economiche proprie ad integrazione di quanto reso disponibile da Regione Lombardia come esplicitato al paragrafo “Dotazione finanziaria”.

La valutazione dei tre sopraelencati requisiti verrà effettuata da una Commissione di esperti di ATS.


 

 

Presentazione del Progetto di co-progettazione

I Soggetti Partner per la co-progettazione con ATS delle iniziative sopraesplicitate dovranno presentare, unitamente alla manifestazione di Interesse, un Progetto a valenza provinciale o, in subordine, almeno di rilievo distrettuale (Distretto di Bergamo, Distretto Bergamo Est, Distretto Bergamo Ovest), avvalendosi della Scheda di Progetto - allegato 3 al presente Avviso.

Il progetto dovrà interessare tutti i Nidi e i Micro Nidi attivi nei 14 Ambiti territoriali, che andranno coinvolti dopo avere preliminarmente raccolto la loro disponibilità a partecipare all’esperienza informativo/formativa.

Nella provincia di Bergamo, alla data del 30.06.2019, sono attivi n. 38 Nidi pubblici e 130 Nidi privati oltre ad 1 Micro Nido pubblico e 34 Micro Nidi privati.

Ogni Progetto presentato deve realizzare almeno tre delle iniziative sottoelencate:

1.      Formazione degli operatori dei Nidi e Micro Nidi pubblici e privati;

2.      Informazione alle famiglie;

3.      Campagne informative sul territorio di riferimento;

4.      Proposte di misure anche a carattere sperimentale per contrastare il disagio e maltrattamento fisico e psichico ai minori.

 

Il suddetto Progetto dovrà durare per l’intero prossimo anno scolastico, ovvero da settembre 2019 a luglio 2020 e dovrà altresì prevedere un monitoraggio delle attività realizzate, mediante la somministrazione di un questionario di customer satisfaction, sui risultati raggiunti.

Il Progetto presentato dall’Ente proponente, può venire realizzato anche in partnership con altri Enti/Soggetti preliminarmente individuati e di cui si attesta l’esperienza/competenza con specificazione del ruolo che verrà svolto all’interno del Progetto medesimo.

 

 

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria per la realizzazione dei Progetti, che verranno presentati dai Soggetti Partner per la co-progettazione con ATS, è complessivamente di 31.818,00 sulla scorta delle attribuzioni all’ATS di Bergamo formalizzate dalla DGR n. 965/2018 per 15.910,00 e dal Decreto regionale n. 8788/2019 per € 15.908,00.

 

 

Spese ammissibili

Le spese ammesse a contributo dovranno riguardare:

-        spese per le azioni di formazione e informazione;

-        spese per servizi aggiuntivi per la realizzazione dei progetti (es. attività di gestione e organizzazione, ecc…);

-        iniziative di comunicazione per la diffusione del progetto;

-        eventuali beni strumentali per la realizzazione del progetto;

-        spese generali non superiori al 5% del costo totale del progetto.

Le spese potranno essere realizzate da tutti o solo alcuni soggetti del partenariato sulla base degli accordi stipulati con il capofila ATS attraverso la sottoscrizione dell’Accordo di partenariato.


 

 

 

 

Modalità attuative

L’ATS di Bergamo, nel ruolo di capofila, dopo aver approvato e pubblicato l’Avviso di Manifestazione di Interesse, finalizzato alla selezione dei Soggetti Partner per la co-progettare delle iniziative di cui alla DGR n. 1638/19 e successivo Decreto 8788/19, provvederà a:

-        selezionare le candidature pervenute dei Soggetti del partenariato entro 30 giorni dalla chiusura della Manifestazione di interesse;

-        redigere e stipulare l’Accordo di Partenariato con i Soggetti selezionali ed approvare con proprio atto il/i progetto/i, incluso il budget previsto, entro 30 giorni dal termine della selezione dei partner;

-        inviare a Regione Lombardia il/i progetto/i approvato/i e le eventuali integrazioni/modifiche, incluso il budget;

-        inviare a conclusione del/i progetto/i a Regione Lombardia gli esiti raggiunti, nonché la rendicontazione delle spese sostenute, secondo le modalità che verranno successivamente comunicate.

 

Monitoraggio

I progetti realizzati devono essere inviati a Regione Lombardia ai fini del monitoraggio delle azioni di sensibilizzazione, formazione e prevenzione intraprese nei nidi e micro-nidi, in attuazione della lr 18/18.

 

La relazione di monitoraggio redatta dall’ATS capofila deve contenere i seguenti elementi ed indicatori:

-        Obiettivi e Risultati attesi;

-        Attività realizzate rispetto a quelle previste;

-        Soggetti coinvolti;

-        Tipologia di Target;

-        Numero di Target raggiunto;

-        Risultati raggiunti nel periodo di riferimento.

 

Rendicontazione ed erogazione risorse ai soggetti partner

La rendicontazione del/i progetto/i ai fini della erogazione delle risorse deve avvenire a conclusione progetto/i.

La rendicontazione deve contenere la documentazione di spesa, debitamente quietanzata, sostenuta dal capofila e dai Soggetti partner che hanno sottoscritto l’Accordo di partenariato con ATS.

L’erogazione dei contributi ai Soggetti partner può avvenire, da parte di ATS, in due fasi:

         anticipo del 60% del contributo assegnato ad avvio progetto,

         saldo del 40% del contributo assegnato, previa presentazione della rendicontazione delle attività svolte, comprensiva del monitoraggio delle attività realizzate mediante somministrazione di un questionario di customer satisfaction, unitamente ad una relazione sui risultati qualitativi e quantitativi raggiunti dal progetto.

 

Obblighi dei soggetti beneficiari

L’ ATS di Bergamo, nel ruolo di capofila del progetto, redatto in regime di co-programmazione con i Partner selezionati, deve:

         rispettare le indicazioni contenute nelle linee guida di cui al decreto regionale n. 8788/2019;

         nominare il referente del progetto;


 

         permettere il più ampio accesso alle informazioni richieste nelle fasi di controllo e di verifica ispettiva da parte di Regione Lombardia;

         comunicare l’eventuale rinuncia alla realizzazione del progetto;

         comunicare ogni variazione riguardante la realizzazione del progetto (es: nominativo della struttura coinvolta, ecc…);

         alimentare il monitoraggio regionale sull’apposito sistema informativa trasmettendo i dati relativi all’attivazione dei progetti;

         conservare la documentazione giustificativa contabile del progetto attivato.

 

Decadenze e rinunce dei soggetti beneficiari

La decadenza del progetto avviene nel caso di:

         rilevazione di inadempienze delle disposizioni e prescrizioni delle linee guida di cui al decreto regionale n. 8788/2019;

         qualora risultino false le dichiarazioni rese e sottoscritte dai Soggetti attuatori nell’ambito della realizzazione del/i progetto/i;

         gli esiti dei controlli, effettuati da parte di Regione Lombardia, evidenzino delle inadempienze;

         per rinuncia motivata debitamente motivata da parte di ATS a Regione Lombardia.

 

Ispezioni e controlli

Si precisa che:

         è facoltà della Regione effettuare visite e controlli, anche senza preavviso presso l’ ATS al fine di verificare il rispetto delle disposizioni della d.g.r. n. 1638 del 20.05.2019 nonché delle linee guida di cui al decreto regionale n. 8788/2019;

         Regione Lombardia si riserva altresì la facoltà di richiedere ad ATS in qualità di capofila chiarimenti e le integrazioni che si rendessero utili ai fini di valutare l’efficacia dell’intervento.

         L’ATS capofila deve mantenere presso la propria sede la documentazione inerente al/i progetto/i e a rispondere nei termini e nei modi di volta in volta indicati dagli uffici regionali competenti.

 

Responsabile del procedimento

Il Responsabile del procedimento viene individuato nel Direttore Generale della competente ATS. Il Referente del progetto è il Direttore del Dipartimento PIPSS.

 

Trattamento dati personali

Il trattamento dei dati personali avverrà in attuazione del Codice in materia di protezione dei dati personali (D. Lgs. n. 196/2003, Regolamento UE N. 2016/679 e D.Lgs.101/2018).

 

Pubblicazione, informazioni e contatti

L’ATS deve mettere a disposizione di Regione Lombardia qualsiasi informazione inerente il/i progetto/i e le procedure per attivarlo. I provvedimenti adottati devono essere pubblicati sul portale di ATS.

Diritto di accesso agli atti

Il diritto di accesso agli atti relativi all’avviso è tutelato ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi). L’interessato può accedere ai dati nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti.


 

Riferimenti

Chiarimenti e informazioni potranno essere richiesti a:

dott. Renato Bresciani, tel. 035/385242; email: renato.bresciani@ats-bg.it; dott. Aldo Rovetta, tel.035/385371 email: aldo.rovetta@ats-bg.it

 

Per quanto non espressamente previsto dal presente documento si rinvia alla DGR n. 1638 del 20.05.2019 ed al Decreto regionale n. 8788/2019.

 

Allegati

Allegato 2 - Domanda di Manifestazione di Interesse

Allegato 3 - Scheda di Progetto

 


Ultimo aggiornamento:  31/07/2019
Questo sito internet è valido HTML 5.0, clicca per accedere al validatore html, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 3, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a Questo sito internet è multibrowser credit common scegli la modalità Visualizza il testo con caratteri normali   Visualizza il testo con caratteri grandi   Visualizza il testo con contrasto elevato   Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Copyright © 2015. All rights reserved Progetti di Impresa Srl
TORNA SU