condividi:

MISURA BONUS BEBE’

notizia pubblicata in data : mercoledì 10 luglio 2019

 

MISURA BONUS BEBE’

Deliberazione n. XI/1728 del 10/06/2019 “Modifiche alla D.G.R. 4152/2015 in esecuzione alla sentenza della Corte d’appello – sez. Lavoro n. 463/2019”

 

Regione Lombardia, con Deliberazione n. 4152 del 08/10/2015 “Reddito di autonomia: determinazioni in merito a misure a sostegno della famiglia per favorire il benessere e l'inclusione sociale”, ha istituito, tra l’altro, la misura “Bonus Bebè” per sostenere la famiglia nel percorso di crescita del bambino, prevedendo a favore delle famiglie con bambini nati nel periodo 8.10.2015 – 31.12.2015 un voucher una tantum di 800 euro per i secondi nati e 1.000 euro dal terzo figlio in poi. La deliberazione prevedeva, tra i requisiti per l’accesso al beneficio, la residenza continuativa in Regione Lombardia da almeno 5 anni di entrambi i genitori.

 

La Corte d’Appello di Milano - sezione lavoro, con sentenza n. 463/2019 pubblicata il 14/05/2019, “ordina a Regione Lombardia di modificare la delibera, prevedendo l’abolizione del requisito dei cinque anni continuativi di residenza nella Regione Lombardia di entrambi i genitori del nuovo nato; e di riaprire i termini per la presentazione delle domande, consentendo la presentazione delle stesse anche ai nuovi soggetti che, in relazione al medesimo periodo, abbiano acquisito il diritto in base alla modifica del requisito”

 

Regione Lombardia, valutato pertanto necessario dare esecuzione alla pronuncia della Corte d’Appello di Milano, con Deliberazione n. XI/1728 del 10/06/2019 ha stabilito:

·         la riapertura dei termini per la presentazione delle domande per l’accesso alla misura “Bonus Bebè” per un periodo non inferiore a tre mesi;

·         l’introduzione del requisito, ai fini dell’accesso alla misura, della residenza in Lombardia da almeno 5 anni continuativi maturati al 29 febbraio 2016 per almeno un genitore del nuovo nato, in sostituzione del requisito dei cinque anni continuativi di residenza nella Regione Lombardia per entrambi i genitori, fatti salvi tutti gli altri criteri di accesso originariamente previsti, ossia:

-          l’esercizio della responsabilità genitoriale sul bambino al 29 febbraio 2016;

-          la nascita del bambino per cui è richiesto il bonus nel periodo compreso tra l’8 ottobre 2015 e il 31 dicembre 2015;

-          il possesso di attestazione ISEE, in corso di validità per il periodo di riferimento e rilasciata ai sensi del DPCM N. 159/2013, non superiore a € 30.000,00.

 

A seguito di approvazione del Decreto n. 9371 del 26/06/2019, Regione Lombardia ha riaperto i termini per la presentazione delle domande per l’accesso alla misura, definendo beneficiari, caratteristiche dell’agevolazione, modalità, fasi e tempi del procedimento.

 

Destinatari

Le famiglie che hanno avuto un figlio dopo il primogenito nel periodo 8 ottobre 2015 - 31 dicembre 2015.

Per accedere alla misura è necessario soddisfare tutti i seguenti requisiti:

a)       esercizio della responsabilità genitoriale sul nuovo nato per il quale è richiesto il bonus nel periodo compreso tra l’08/10/2015 e il 29/02/2016;

b)       residenza in Lombardia per un periodo continuativo di almeno 5 anni al 29 febbraio 2016 di almeno uno dei genitori che esercita la responsabilità genitoriale. In caso di famiglia mono genitoriale il requisito della residenza deve essere soddisfatto dal genitore richiedente il bonus;

c)       ISEE ordinario o ISEE corrente, in corso di validità nel periodo compreso tra l’08/10/2015 e il 29/02/2016 (ISEE 2015 o ISEE 2016) e rilasciato ai sensi del DPCM n. 159/2013 non superiore a €30.000,00.

 

Caratteristiche dell’agevolazione

Il bando è finanziato con risorse del bilancio autonomo di Regione Lombardia.

L’ammontare del bonus è pari ad euro 800 nel caso di secondo figlio, pari ad euro 1000 dal terzo figlio in poi. La misura si configura come contributo a fondo perduto e non rileva ai fini degli aiuti di stato essendo il contributo destinato a nuclei familiari.

 

Presentazione della domanda

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it a partire dalle ore 12.00 del 25/07/2019 ed entro e non oltre le ore 12.00 del 31/10/2019.

Le domande possono essere presentate previa registrazione / autenticazione in Bandi online attraverso:

         SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale: è un codice personale che consente di accedere da qualsiasi dispositivo e di essere riconosciuto da tutti i portali della Pubblica Amministrazione. Per richiedere ed ottenere il codice SPID: https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

oppure

         CNS – Carta Nazionale dei Servizi/CRS – Carta Regionale dei Servizi

oppure

         nome utente e password

Le domande inserite da parte del richiedente sul sistema Bandi on line sono trasmesse telematicamente all’Agenzia di Tutela della Salute (d’ora in poi ATS) competente in base alla residenza anagrafica del richiedente. A conferma del corretto inserimento della domanda la/il richiedente riceverà una mail con l’indicazione dei riferimenti utili per tracciare la propria domanda ed il soggetto competente per la fase istruttoria.

La mail inviata al richiedente riporterà l’ATS competente ed i riferimenti cui rivolgersi.

 

Validazione della domanda e liquidazione delle risorse

L'istruttoria formale è esercitata dalla ATS competente che verifica la sussistenza dei requisiti di ammissibilità dei soggetti richiedenti, la correttezza della modalità di presentazione della domanda di partecipazione, la completezza documentale della stessa. L'istruttoria formale sarà conclusa entro 30 giorni dalla data di protocollazione elettronica della domanda di partecipazione al bando.

Entro il termine di 30 giorni dalla data di validazione della domanda, l’ATS approva, ricorrendone i requisiti e sulla base della disponibilità delle risorse, la concessione del contributo, e liquida il contributo al richiedente in un’unica soluzione.

Solo uno dei genitori può ricevere il contributo. Il sistema informatico attua il controllo sui codici fiscali di entrambi i genitori e sul codice fiscale del neonato una volta che questo è inserito nel sistema.

L’ATS esercita l’istruttoria secondo le tempistiche e la verifica dei requisiti definiti dalla normativa di riferimento e contenuti nel presente bando.

 

Obblighi dei soggetti beneficiari

Il beneficiario dell’agevolazione si impegna a rispettare le prescrizioni del bando ed a fornire la documentazione richiesta nel caso di integrazione documentale.

 

Decadenze, revoche, rinunce dei soggetti beneficiari

La rinuncia, motivata da cause sopraggiunte successivamente alla richiesta dell’agevolazione, deve essere comunicata all’ATS competente per la domanda. In tal caso l’ATS procederà ad adottare le azioni di recupero delle somme eventualmente già erogate.

L’agevolazione verrà revocata in caso di:

         inosservanza e inadempienza delle disposizioni, delle prescrizioni e di tutti i vincoli previsti dal Bando;

         qualora risultino false le dichiarazioni rese e sottoscritte dal beneficiario in fase di presentazione della domanda e di richiesta di erogazione.

L’ATS si riserva di non liquidare il contributo oppure, se le somme sono già state erogate, di adottare azioni di recupero delle somme indebitamente percepite.

 

Per informazioni sulla misura e sul caricamento della domanda on line:

Il presente bando è pubblicato sul portale istituzionale di Regione Lombardia www.regione.lombardia.it -sezione bandi.

Copia integrale del presente Bando e dei relativi allegati è pubblicata sul B.U.R.L.

In relazione allo stato della domanda l’interessato può chiedere informazioni alla ATS di Bergamo ai nominativi ricevuti all’atto della protocollazione della domanda.

Per le richieste di assistenza alla compilazione on-line e per i quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate è possibile contattare il Call Center di Lombardia Informatica al numero verde 800.131.151 operativo da lunedì al sabato, escluso i festivi:

         dalle ore 8.00 alle ore 20.00 per quesiti di ordine tecnico

         dalle ore 8.30alle ore 17.00 per richieste di assistenza tecnica

 


Ultimo aggiornamento:  10/07/2019
Questo sito internet è valido HTML 5.0, clicca per accedere al validatore html, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 3, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a Questo sito internet è multibrowser credit common scegli la modalità Visualizza il testo con caratteri normali   Visualizza il testo con caratteri grandi   Visualizza il testo con contrasto elevato   Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Copyright © 2015. All rights reserved Progetti di Impresa Srl
TORNA SU