condividi:

Controllo dei funghi raccolti

notizia pubblicata in data : martedì 10 luglio 2018

Controllo dei funghi raccolti

Controllo dei funghi raccolti

 

All'Ispettorato micologico dell'ATS BERGAMO competono molti interventi tra cui il riconoscimento delle specie fungine raccolte dai privati cittadini raccoglitori e la determinazione dei funghi commestibili (certificazione gratuita). 

 

Con l'approssimarsi della stagione propizia alla crescita dei funghi spontanei Ats Bergamo ha attivato come di consueto il servizio di certificazione della commestibilità mirato a favorire la prevenzione dei potenziali avvelenamenti da funghi raccolti durante le passeggiate in montagna.

 

È particolarmente importante effettuare il controllo gratuito sulla commestibilità dell'intero quantitativo di funghi al fine di evitare intossicazioni legate a specie non commestibili o a porzioni di funghi contenenti parti nocive: i funghi considerati commestibili dovranno essere conservati in luoghi freschi all'interno di contenitori rigidi ed aerati e andranno consumati nel più breve tempo possibile, secondo quanto indicato durante il controllo medesimo dal micologo.

 

L'unico metodo per stabilire se un fungo si può consumare tranquillamente è quello di saperlo identificare, sulla base delle sue caratteristiche, come appartenente a specie di comprovata commestibilità, tuttavia è bene osservare le seguenti cautele: non fidarsi né dei cosiddetti esperti né di detti popolari ma consumare solo funghi commestibili e ben cotti; non consumare funghi se prima non sono stati controllati da un micologo esperto o se si ha qualche dubbio sulla loro commestibilità; non far consumare funghi a bambini, a donne in stato di gravidanza o durante l'allattamento né a persone affette da particolari patologie intolleranti verso alimenti, farmaci o che abitualmente soffrono di disturbi al fegato, allo stomaco, all'intestino/pancreas, senza il previo consenso del Medico curante; non consumare mai porzioni abbondanti di funghi ed evitare il consumo temporalmente ravvicinato.

 

Alla visita d’ispezione i funghi devono essere presentati

 

  • esclusivamente in contenitori rigidi e forati, in cestini o in analoghi contenitori;
  • separando le diverse categorie di funghi: freschi (non congelati o scongelati, non essiccati, non diversamente conservati); interi (non recisi o tagliati, non spezzettati, non lavati, non raschiati o comunque privi di parti essenziali al riconoscimento);
  • sani ed in buono stato di conservazione (non larvati, non ammuffiti, non fermentati, non fradici, non eccessivamente maturi); puliti da terriccio, foglie e/o corpi estranei;
  • provenienti da aree non sospette di esposizione a fonti di inquinamento chimico o microbiologico come discariche di rifiuti, cumuli di macerie, sponde di corsi di acqua lurida, pascoli ove si sia verificata la transumanza soprattutto di pecore, parchi e giardinetti cittadini, vicinanze di aeroporti, autostrade, strade ad intenso traffico veicolare, stabilimenti industriali, forni inceneritori, cimiteri, centrali elettriche, frutteti e/o colture trattate con antiparassitari.

Ecco dove far controllare i funghi raccolti:

  • BERGAMO (dal 6 agosto al 20 novembre)
    • Ufficio Sanità Pubblica via Borgo Palazzo 130 – Padiglione 9, ingresso C
    • tel. 035/2270499 - tel. 035/2270561 - tel. 035/2270829
      • Lunedì e Venerdì dalle 9.30 alle 12.00;
      • Lunedì, Martedì, Mercoledì e Giovedì dalle 14,30 alle 16,30.
  • TRESCORE BALNEARIO (dal 27 agosto al 20 novembre)
    • Ufficio Sanità Pubblica via Mazzini n.13
    • tel.: 035/955416 / 035955461
      • Lunedì e Giovedì ore 8,30 - 9,30 e 14,30–15,30;
      • Mercoledì ore 14,30 – 15,30
  • TREVIGLIO (dal 3 settembre al 20 novembre)
    • Ufficio Sanità Pubblica via Rossini n, 1
    • tel.: 0363/590932
      • Lunedì e Mercoledì dalle 14.00 alle 15.00

E' possibile concordare il controllo, in giorni ed orari diversi da quelli indicati, previo contatto telefonico.

 

Qualora dopo il consumo di funghi si avvertissero dolori addominali, vomito, diarrea o altra sintomatologia è importante contattare immediatamente

 

  • il proprio Medico Curante 
  • il numero unico di continuità assistenziale 0353535,
  • il Pronto soccorso più vicino
  • il Centro antiveleni dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo sempre operativo al numero verde 800.883.300.

 

 

I consigli del micologo dell' ATS: La stagione dei funghi è inziata in notevole anticipo rispetto agli anni passati e purtroppo con essa le segnalazioni di intossicazioni e anche un caso di avvelenamento fortunatamente con un epilogo confortante perchè i sintomi sono stati tempestivamente colti e si è evitato il peggio.
Mariagrazia Manzoni, Responsabile Ispettorato Micologico Ats Bergamo. GUARDA IL VIDEO

Ultimo aggiornamento:  29/08/2018
Questo sito internet è valido HTML 5.0, clicca per accedere al validatore html, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 3, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a Questo sito internet è multibrowser credit common scegli la modalità Visualizza il testo con caratteri normali   Visualizza il testo con caratteri grandi   Visualizza il testo con contrasto elevato   Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Copyright © 2015. All rights reserved Progetti di Impresa Srl
TORNA SU