clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

condividi:

 

RETE PER LE DISABILITÀ E LE VULNERABILITÀ

 

  • Promozione e supporto a reti, servizi, buone prassi e soluzioni, al fine di migliorare la qualità delle politiche territoriali (sussidiarietà e supporto alla famiglia, interventi precoci, accessibilità urbanistica, coordinamento e inclusione sociosanitari, inclusione scolastica e lavorativa, tempo libero);
  • Connessione con le ASST , con l’Ufficio Scolastico di Bergamo, con i Comuni/Ambiti Territoriali e con l’Associazionismo per le tematiche le tematiche relative alla disabilità (adulti e minori, alunno disabile) entro percorsi integrati ed evolutivi;
  • Interconnessione con i Dipartimenti PIPSS e PAAPSS , con il SEA  e con l'Ufficio Sindaci  rispetto all’attuazione di sperimentazioni relative alle tematiche afferenti alle gravi disabilità;
  • Interconnessione con la Direzione Sanitaria per le materie la cui competenza, all’interno delle ASST, afferisce alle Direzioni Sociosanitarie (NPI, tra cui autismo, Salute Mentale);
  • Connessione con le rappresentanze delle Unità di Offerta afferenti all’area della fragilità, in raccordo con i Dipartimenti PIPSS e PAAPSS e l'Ufficio Sindaci.

 

Disabilità

La realtà di una persona con disabilità è fatta di piccole e grandi difficoltà, di esigenze specifiche e importanti che spaziano dall'assistenza a casa propria all'inserimento in strutture residenziali l'integrazione a quella lavorativa, dalla formazione alla gestione del tempo libero affinchè vengano attivate politiche di supporto adeguate per le famiglie affinché la persona disabile possa rimanere il più possibile presso il proprio domicilio e, comunque, favorisce l’individuazione di idonee soluzioni quando non è più possibile la permanenza presso la propria abitazione effettuando, inoltre, un lavoro di supporto e di accompagnamento ai Gestori delle strutture diurne e residenziali con l’obiettivo di migliorare i Servizi offerti.

E’ ritenuto essenziale e prioritario dialogare con le famiglie e con diversi interlocutori presenti nel territorio bergamasco, anche a livello operativo; a tal fine sono aperti gruppi di lavoro e tavoli di  confronto per attivare livelli di  programmazione congiunta per  superare le singole autoreferenzialità dei servizi e costruire relazioni significative orientate alla realizzazione di un adeguato progetto di vita  per la persona con  disabilità.

  • Disturbo Specifico dell’Apprendimento (DSA) :

- per il cittadino icona download

- per le équipes icona download

- elenco soggetti autorizzati a effettuare attività di prima certificazione diagnostica valida ai fini scolastici icona download 

  • Certificazione di Alunno disabile in situazione di Handicap link.

 

Strutture nel territorio

A livello provinciale si possono trovare diverse offerte socio sanitarie per i soggetti disabili:

L’Offerta Residenziale comprende le strutture protette collettive che accolgono soggetti con gravi o gravissime limitazioni dell’autonomia funzionale, che necessitano di un supporto assistenziale specifico, nonché di prestazioni sanitarie, e sono impossibilitati a rimanere in via temporanea o permanente nel proprio nucleo familiare.

  • residenze Sanitarie per Disabili link.
  • comunutà Socio-Sanitarie - CSS link.

 

L’Offerta Diurna comprende la rete dei servizi e degli interventi sociosanitari dove i soggetti disabili trovano una “struttura d’appoggio” e o interventi di supporto alla vita familiare, fatti di spazi educativi, riabilitativi e ricreativi diversificati, particolarmente necessari per consentire alla famiglia di mantenere al proprio interno la persona disabile.

  • centri Diurni per Disabili link.
  • servizio Formazione all'autonomia - SFA link.

 

Normative di riferimento regionale

  • DGR n° 12620/03 Definizone delle nuova unità d’offerta Residenza Sanitario Assistenziale per persone con disabilità (RSD).
  • DGR 18333/04 Definizione della nuova unità d’offerta Comunità alloggio Socio Sanitaria per persone con disabilità (CSS) requisiti per l'accreditamento.
  • DGR 18334/04 Definizione della nuova unità d’offerta: Centro Diurno per persone con Disabilità (CDD): requisiti per l’autorizzazione al funzionamento e per l’accreditamento”.
  • DGR 20763/05 Definizione dei requisiti minimi strutturali e organizzativi per l’autorizzazione al funzionamento dei servizi sociali per le persone disabili.
  • Legge 104/92 Legge quadro per l’assistenza , l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate.
  • Altro materiale è direttamente consultabile nell’area disabili del sito della Regione Lombardia www.regione.lombardia.it .

 

RETE PER LE DISABILITÀ E LE VULNERABILITÀ

BERGAMO - VIA GALLICCIOLLI N° 4 - Referente: Dr.ssa Cristina Borlotti  Tel 035/385374  PEC: protocollo@pec.ats-bg.it

 

Ultimo aggiornamento:  18/07/2019
Questo sito internet è valido HTML 5.0, clicca per accedere al validatore html, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 3, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a Questo sito internet è multibrowser credit common scegli la modalità Visualizza il testo con caratteri normali   Visualizza il testo con caratteri grandi   Visualizza il testo con contrasto elevato   Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Copyright © 2015. All rights reserved Progetti di Impresa Srl
TORNA SU