condividi:

 

 

PLASTICA - AUDIT SULLO STAMPAGGIO AD INIEZIONE DI MATERIE PLASTICHE

 

 

Il progetto

Con il Piano Regionale 2014-2018 per la tutela Sicurezza e la Salute nei luoghi di lavoro, la Regione Lombardia ha voluto stimolarle allora ASL, oggi ATS, perché mettessero in campo attività in grado di supportare e fornire assistenza alle aziende verso il raggiungimento di condizioni di lavoro sempre più salubri e sicure. In risposta a tali richieste, e nell’ambito del proprio ruolo di ente incaricato delle attività di vigilanza ed ispezione in tema di Sicurezza e salute sul lavoro, nel 2014 il Servizio PSAL dell’ATS di Bergamo ha costituito un tavolo tecnico per la definizione di un nuovo modello di vigilanza da affiancare alle più tradizionali verifiche ispettive. La scelta è ricaduta sul metodo dell’audit così come indicato dalla norma ISO 19011, modalità già adottata in altri ambiti di competenza dell’ATS, come ad esempio la vigilanza per la Sicurezza Alimentare. Tale metodo, si differenzia dalla vigilanza tradizionale in quanto:

  • Interpreta in maniera evolutiva il D.Lgs. 81/08, come sistema di organizzazione, programmazione, controllo e miglioramento;

  • Consente di andare oltre la semplice constatazione dello stato delle misure di prevenzione e protezione adottate da un’azienda;

  • Rende possibile un’analisi più profonda dei sistemi adottati per la gestione degli aspetti che hanno impatto sulla salute e la sicurezza di chi lavora;

  • Permette di valutarne la capacità di mantenere nel tempo i livelli di salute e sicurezza raggiunti e di migliorarli.

L’applicazione iniziale dell’audit è stata indirizzata al settore della lavorazione per stampaggio ad iniezione di materie plastiche e per favorire l’azione di sostegno e assistenza alle aziende si è deciso di inserire in questo progetto la diffusione del “Vademecum per il miglioramento della sicurezza e della salute nello stampaggio della plastica”, prodotto dal laboratorio “Tumori professionali” e pubblicato dalla Regione Lombardia nel dicembre 2009. La progettazione, realizzazione e validazione del modello di audit da adottare sono state sviluppate all’interno di un tavolo tecnico appositamente costituito, nel quale tecnici della prevenzione e medici del lavoro dell’ATS, si sono confrontati ed hanno potuto condividere conoscenze e competenze con il mondo delle organizzazioni sindacali e delle associazioni dei datori di lavoro maggiormente rappresentative presenti sul territorio provinciale. Sono state prodotte alcune check list, ad uso del personale incaricato della vigilanza mediante audit, sui seguenti processi “chiave”:

  • Sistema di gestione;

  • Manutenzione;

  • Gestione delle macchine per stampaggio ad iniezione;

  • Analisi degli infortuni, degli incidenti e dei mancati incidenti;

  • Gestione del rischio chimico;

  • Gestione degli acquisti e degli appalti.

Le stesse check list sono state messe a disposizione delle aziende, per l’attuazione di interventi di autocontrollo e di miglioramento.

Nel corso del 2015 è stato possibile testare questo metodo in 5 aziende che, grazie alla rete di collaborazione con le parti sociali, hanno aperto volontariamente le porte dei propri stabilimenti aderendo alla fase di sperimentazione proposta dall’ATS. Tale collaborazione è incoraggiata anche dai membi dell'Organo territoriale di coordinamento delle attività di prevenzione e vigilanzain materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro (ex Commissione art. 7) del D. Lgs. 81/08  e s.m.i., al fine di raggiungere obiettivi di salute e sicurezza del lavoro con elevata rilevanza sociale, in larga parte richiamati tra gli scopi di questo progetto. Nel 2016 la vigilanza mediante audit è entrata ufficialmente a far parte delle attività del Servizio PSAL dell’ATS, andando ad aggiungersi alle attività di vigilanza tradizionale. Sono stati programmati 20 audit in aziende di stampaggio ad iniezione di materie plastiche distribuite su tutto il territorio provinciale.

Il valore positivo di tale metodo quale strumento utile al sostegno e supporto alle aziende è stato riconosciuto sia dalle associazioni datoriali che dalle organizzazioni sindacali, nonché dalle stesse aziende oggetto di audit ed è attualmente in corso di definizione l’adeguamento di tale modello per una sua applicazione anche nelle piccole e piccolissime imprese dello stesso settore, tra l’altro notevolmente rappresentate sul territorio provinciale. Anche in questo caso è in essere un’importante interazione con le parti sociali che, mediante la collaborazione tra consulenti e tecnici delle associazioni datoriali, congiuntamente ai Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriali aderenti all’organismo Paritetico Territoriale per L’artigianato, hanno già condotto attività di autocontrollo su aziende che si sono rese volontariamente disponibili per testare l’applicabilità delle check list di controllo predisposte dall’ATS di Bergamo.

Dopo questa fase anche le piccole imprese potranno essere visitate dagli ispettori dell’ATS mediante audit, e si prevede per il futuro di estendere questo metodo di lavoro anche per la vigilanza nelle aziende operanti nei comparti del legno e della gomma.

metodi e strumenti

  • Check list materie plastiche icona download 

risultati

CONVEGNO 23 MARZO 2011 "Percorso innovativi per la sicurezza sul lavoro"

  • Intervento Dr Luzzana icona download
  • Intervento Gotti, Poiatti, Del Brocco  icona download

documenti e approfondimenti

  • Direttiva PSAL n. 29-0 Direttiva macchine - Insiemi icona download 
  • FEDERMACCHINE - Guida alla disciplina delle macchine usate icona download 
  • Raccomandazione ASSOCOMAPLAST - Conformita' delle macchine a iniezione abbinate a manipolatori e roboticona download

novità, eventi, convegni

  •  Poster Convegno SIMLII 2015 icona download

libreria

  • Vademecum per il miglioramento della sicurezza e della salute nello stampaggio di plastica icona download 

GOMMA/PLASTICA - ATTIVITÀ DI AUDIT SULLO STAMPAGGIO AD INIEZIONE DI MATERIE PLASTICHE

BERGAMO - VIA BORGO PALAZZO N° 130 Tel. 035/2270569 PEC: protocollo@pec.ats-bg.it

 

Ultimo aggiornamento:  23/05/2019
Questo sito internet è valido HTML 5.0, clicca per accedere al validatore html, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 3, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a Questo sito internet è multibrowser credit common scegli la modalità Visualizza il testo con caratteri normali   Visualizza il testo con caratteri grandi   Visualizza il testo con contrasto elevato   Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Copyright © 2015. All rights reserved Progetti di Impresa Srl
TORNA SU